[..la chiamavano "fame d'amore", tante o meglio
troppe rinunce per chiunque fosse entrato in quel tunnel,
un tunnel in cui "il prossimo,il remoto, il passato e il futuro" non sarebbero più stati niente.
Amava le sue ossa, aveva incarnato la morte un po' per scomparire, un po' perchè senza l'amore di sua madre non poteva vivere.
Una lotta contro il cibo dittatoriale,
una mosca cieca in cui si continua a girare e rigirare.]

domenica 28 marzo 2010

tOrnata

Amori miei..riekkomi.
Ho davvero tanto bisogno di vomitare parole, anche se credo che in questo momento sia la cosa piu difficile da fare.
Mi siete mancate.

Ma Berlino è stata bella.
Non solo perchè era Berlino in sè, ma è stato un pò come se avessi trovato un posto enorme, con palazzoni enormi, gente, movimento, luci, negozi, stili ed etnie diverse.
Un tutto che avvolgeva il mio vuoto, e quasi lo compensava.

Mi sentivo riempita dalle cose da fare e da vedere, dai dolori x le lunghe camminate in giro x la città.
Mi riempivo gli occhi guardandomi intorno continuamente, e cercando spunti e idee x foto magiche.
Mi arrabbiavo e mi sentivo esclusa quando tutte le mi compagne di classe, tranne una, commentavano ogni mia parola, o tiravano frecciatine o sguardi acidi.
Anche se non me ne fregava niente.
Mi sono sentita bene con le ragazze dell'altra classe,seppur più piccole di me di un anno.
Ho vissuto giornate lunnghe in cui la vita pulsava in mezzo alla gente, tra la stanchezza, gli orari da rispettare e i pensieri.



Sono partita con il terrore,se non che ho inziato già dalla partenza, minuto x minuto, attimo x attimo, a controllare razionalmente ogni cosa che mi veniva messa davanti.

E' cosi che non ho toccato dolci.
E' cosi che non mangiavo assolutamente mai quello che mangiavano gli altri.
E' cosi che la mia amica mi comincia a dire k non mangio niente.
E' cosi che io comincio ad essere contenta: tornerò dimagrita.


A colazione mangiavo.
Premetto che il fatto che i cibi là non mi piacessero mi ha aiutato molto, anche se ovvaimente le pizzerie, i panifici, i mc donald's, le gelaterie, esistevano anche lì!
Cmq a colazione mangiavo tanta frutta, bevevo il succo al pompelmo, e poi, x non dare troppo nell'occhio, prendevo un panino piccolo e ci mettevo un pochino di nutella, saranno stati circa6-7 grammi di media (il barattolino era da 15 gr e io ne mangiavo metà o anche meno).

Poi a pranzo non mangiavo.
O cmq mangiavo pochissimo.

La sera a cena ci portavano delle cose schifose, pessime imitazioni del cibo italiano.
E' cosi che io assaggiavo se mi ispiarava qlcs, e poi lasciavo tutto nel piatto.

Non ho perso molto.
Circa 1,5 kg.
Ma in 10 giorni 5.5kg andati.


Adesso sei contenta??
Ti senti meglio??


Assolutamente NO.
Assolutamente no dato k è da quando ho messo piedi dentro casa che mi mangerei tutto quello che c'è dentro, pareti comprese.

Ieri sera sono andata ateatro a vedere uno spettacolo della mia scuola di danza.
Flash.
Ricordi.
E una ragazza bravissima che vuole smettere di ballare perchè dice k è grassa.
In realtà è solo gonfiata da tutti gli ormoni che deve prendere dato k mangiavo solo 3 kiwi al giorno.
Jessi, non leggerai mai questo post, ma non smettere.
Non fare il mio stesso grande errore.
Maledetta anoressia, bulimia e tutto il resto.
Vaffanculo.


E stamattina basta poco.
Torno a casa per pranzo.
Pasta
pane
salame
kinder cereali
un biscotto enorme (tipo ciambella)

[..ma braavaaaa
no, dico..complimenti!..]


Constatavo che cmq non mollo.
Sapevo che prima o poi sarebbe successo.
E che contuinuerà a succedere x tt il resto della giornata.
Ma la prima volta qualche mese fa ho retto 6 giorni senza abbuffarmi.
Poi 8 giorni.
Stavolta 10.

E stavolta dovrà durare solo un giorno.
Perciò sfogati pure, brutta cretina.
E poi vomita.
Vomita tutto.
Che domani è un altro giorno.
Che tanto fa parte della giornata.
Che tanto si va avanti.



_Cambio di prosettive_

11 commenti:

~ M i n ù ha detto...

Bè, dato il fatto che ultimamente il mio record anti-abbufo è di 2 giorni...
Ma perchè voi continuate a calare? Perchè vi lamentate di perdere SOLO 5 kg?? Per me quei 5 kg sono un traguardo irraggiungibile, al quale ormai mi sono rassegnata.
Che bella Berlino ^_^
Gli sguardi della gente non sono importanti..
un bacio :*

~ M i n ù ha detto...

Probabilemente mi sono spiegata male.
Stavo incolpando me, che non riesco a perdere NEMMENO QUEI 5 KG.
Non tu, anzi.

REVY. ha detto...

Oh, scavare e cercare la causa è la cosa più difficile, hai detto bene.
Sai, studio scienze sociali (psicologia e sociologia e blabla) al liceo. Mi trovo spesso ad "analizzarmi" e non è bello. Spesso mi trovo a pensare che non c'è soluzione.
Spesso penso che calare di peso non soddifa i miei bisogni. Ma li attenua.

Ma tanto si va avanti.

Alice and my world ha detto...

Non possiamo che essere felici che Berlino ti sia piaciuta...per il resto ti vogliamo dire...perchè sei sempre così severa con te stessa???

Un abbraccio carissima e combatti sempre principessa

CONTRA ha detto...

Tristess..
mbUh m hai messo l angoscia..
Beh ne parleremo in msn perchè ora ho altro a cui pensare..
uahhuahau
oggi casini con la "legalità"..
XD ti racconterò

Edward_Scissorhands ha detto...

Prima 6, poi 8, ora 10 giorni, la prossima volta saranno almeno 15, poi 30 e poi finalmente... forse ti potrai abbuffare almeno una volta in santa pace senza doverti rimproverare niente!
:-)

Ben ritrovata!!

E.d

Darina ha detto...

Anche a me succede così, quando ho tante cose da fare, ho altri pensieri x la testa, faccio cose belle e sto con altre persone, riesco a mangiare poco e a farmi non troppe pippe mentali sul cibo...e poi quando torno a casa scatta l'abbuffata, anche piccola, ma che distrugge. Perchè inizio a sentirmi una fallita , ma cosa ho fatto, ci ero riuscita...ecc..
Ma credo che ogni volta che succede visto che so perchè succede perchè dipende dal mio umore e magari dal fatto che sto a casa senza fare niente...insomma credo che la consapevolezza mi porti a rifletterci un pò di più e magari evitarle o sottovalutarle, insomma cosa potrà mai fare qualche biscotto in più?
Non so dipende dai momenti e dai periodi...ma cmq non ti abbattere.. ora che sei tornata cerca di fare cose che prima non facevi, cose che desideri fare..tieniti impegnata e vedrai che penserai un pò meno al cibo, nel bene e nel male.
Perchè infondo non stiamo bene nè quando ci abbuffiamo nè quando non mangiamo. ci illudiamo.

sarah ha detto...

:'(
amore mi distrugge nn riuscire a contattarti..pultroppo nn mi danno ancora i soldi x ric cazzo
ti penso nn sai nemmeno quanto
:'(
vorrei prendere e venire lì a da te a tirati fuori casa e andare a cazzerggiare,ridere,fare le cretine in giro perche ne abbiamo bisogno di un momento senza pensieri :(
sono preoccupata,tanto tesoro.davvero.
ti prego:'(

http://www.youtube.com/watch?v=q_9sd6kGRuk

ti proteggero piccola mia,pure per piu di quanto possa
ti voglio bene e io nn lascio mai le persone a cui ne voglio davvero di sincero e vero.
ti giuro nn so come ma in qualche modo faro x contattarti:'(

<3
ti prego..:'(

perlanera ha detto...

Ciao piccola.. sono Fiordimagnolia..
ho cambiato blog e nick.. avevo bisogno di un nome nuovo. No, non è cambiato niente, solo il nome ;)

Non so perchè ma le mura domestiche sono quelle che mandano in corto circuito i neuroni.. forse perchè è lì che nasce tutto.. e anch'io ora che sono a casa perchè non lavoro più, stò combinando i peggio danni ed i peggio macelli.. non vado oltre perchè mi faccio schifo già abbastanza.
Hai detto bene però.. domani è un altro giorno. Tienilo bene presente, sempre..
Io purtroppo attualmente non ci riesco, mi spiace di non poter esserti d'aiuto.. ma tu non mollare.

Ti lascio un bacione giganto piccola Fighter..

REVY. ha detto...

Alla domanda come sto non posso risponderti. Non perchè io non lo sappia ma perchè ora sto bene, tra cinque minuti mi sentirò morire e domani mattina il mondo mi sembrerà nuovamente splendido.
Fondamentalmente sto male perchè ho un problema, un dca, una fisima mentale. Di nomi potrei dargliene a migliaia. Resta sempre lui, il fiato sul collo da quando mi sveglio a quando vado a letto.

Di parole ne ho poche o nulla per voi e zero per me.
Nè per consolarmi nè per giustificarmi nè per spiegarmi. Vorrei tanto spiegare a qualcuno ma non ho di che farlo, così come mi manca il coraggio.
Sempre perchè penso
"Ma mi crederà se gli dirò che sono un'anoressica? Mi crederà anche se peso cinquanta chili?"
Poi però digiuno come oggi e il mondo è bello, giusto, va tutto bene.

E allora mi chiedo, ma se mi fa stare bene forse non è tanto sbagliato.
No?

No. Ma non lo ammetterò mai.

Alice and my world ha detto...

Povera...mezza malaticcia...forza dai e coraggio, a volte davvero si preferirebbe essere rocce che avere scheggie pungenti di sensibilità che feriscono...ma pensandoci bene, che esseri saremmo senza di lei?
Un abbraccione forte iO e ALice