[..la chiamavano "fame d'amore", tante o meglio
troppe rinunce per chiunque fosse entrato in quel tunnel,
un tunnel in cui "il prossimo,il remoto, il passato e il futuro" non sarebbero più stati niente.
Amava le sue ossa, aveva incarnato la morte un po' per scomparire, un po' perchè senza l'amore di sua madre non poteva vivere.
Una lotta contro il cibo dittatoriale,
una mosca cieca in cui si continua a girare e rigirare.]

domenica 10 ottobre 2010


11 commenti:

donatella ha detto...

Oddio piccola...
Se volevi farci sapere come stai, non avresti potuto usare parole piu' chiare...
Tu non hai idea di quante volte l'abbia fatto anch'io.
Quasi consolatorio, come se fosse una certezza dietro tante incertezze, qualcosa che decidi tu, qualcosa che non impone nessuno, sapere che del corpo sei padrone, così come del dolore.
E magari arriverà nuovamente il rispetto che ora ti manca per te stessa, ma dipende da te. Ognuno è padrone di sé stesso, ognuno è responsabile unico delle proprie decisioni.
Non passo di qui per dirti "ehi coraggio", o "ehi non dovresti" .

Quello che sei lo sai solo tu, al di là di questo schermo, non esiste altra persona che te a poterti dare qualcosa di vero e necessario.
Malattia è solo un'altra parola per fuggire da qualcosa che noi e solo noi dobbiamo risolvere, sì, certo, con aiuti esterni quando non troviamo più il modo di capirci qualcosa, ma è innanzitutto da noi che parte la vittoria o la resa.

La vita è dura, non ci sono sconti, ci sono solo prese di posizione.
Io piano piano ho capito che quello era il mio modo di scoprire se esisteva qualcosa di più doloroso del male che provavo dentro!La risposta?No, non c'era e quindi ho capito che era inutile continuare a tagliarmi.....tagliarti non ti farà stare meglio anzi, solo peggio, perchè dopo averlo fatto ogni volta ti sentirai sconfitta!Ogni volta che hai intenzione di farlo, ricorda i preziosi consigli che leggiamo sempre sul blog di Veggie,cerca di svagarti,chiama un'amica,esci,ascolta una canzone e comincia a cantarla a squarciagola,oppure corri a scrivere qui sul blog.....dammi retta, se cerchi qualcosa di migliore dei tagli farai un passo in avanti per raggiungere quel qualcosa di migliore....non lasciare che l'allarme rosso si trasformi in cio' che vediamo nella foto!!!

Ti abbraccio stretta stretta!!!

donatella ha detto...

Mi rendo conto, anche fin troppo bene, purtroppo...
Io pero' non ho ancora capito quando entrerai in quel centro di...Parma, mi pare di ricordare, giusto?
Perche' arriva un punto in cui se la terapia ambulatoriale tarda a dare risultati concreti, e non mi riferisco solo ai tagli che non ti procuravi da un mese, ma anche alle abbuffate che continuano incessantemente...allora forse e' il momento di prendere misure piu' forti, come puo' essere un ricovero...
A me spaventa tanto, e allo stesso tempo sento di non poterne piu' fare a meno...
E poi non mi devi ringraziare.
Non e' poi così vero che ci sono sempre stata con te, spesso per mancanza di tempo...
Ora e' piu' semplice, restero' a casa dal lavoro a lungo, e quindi ho la possibilita' di collegarmi piu' spesso...
Stringi i denti piccola, non dobbiamo mollare, e' un lusso che non ci possiamo permettere!!!
Ti abbraccio forte!

Leda ha detto...

tesoro...è raggelante quest'immagine perchè non ci sono parole che si possano aggiungere ad essa. è così, punto e basta. ma può non essere più così...ti prego, credici, credici che ce la possiamo fare!credici che un giorno non so quando noi staremo bene, bene davvero...credici che ci guarderemo indietro e rideremo. credici che non sentiremo mai più quell'eccitazione così terribile e quel dolore e quel sangue, mai più...
ti abbraccio tanto

sarah ha detto...

NO:'(
xk tutta qsta merda a noi.
xk :'(
<3

kjk ha detto...

ti capisco, ti sono vicina... <3 <3 <3

withoutexit ha detto...

se avessi scritto un papiro,non saresti riuscita ad essere più chiara di così.
mi dispiace tanto.
ho dei ricordi terribili del periodo in cui lo facevo anche io. e a volte,un pensiero ce lo faccio ancora.

è dura. tanto.
ma non mollare,non puoi! ce la devi fare. e ce la puoi fare!


un bacione

Veggie ha detto...

Posso solo chederti il perchè?
Non il perchè del gesto... quello lo conosco fin troppo bene...
Il perchè della pubblicazione di questa foto...?

Alice and my world ha detto...

.............davanti a questo rimaniamo in silenzio perchè di parole non ne abbiamo. Ti stringiamo forte. iO e Alice

CONTRA ha detto...

Tesoro........
Bobu mi zittisco, ti avviso solo di una cosa..
T'ho passato la Staffetta dell'amicizia, se vuoi prendila e passala.

http://contrast0.blogspot.com/2010/10/propongo.html

Ma ovviamente non c'è fretta, avrai altro per la testa..Non ti preoccupare..Quello che ho proposto era un po' per distrarsi e per ricordare cose belle..
Se ti va passa se no tranquilla.
Sono con te.
Non farti del male ancora, sai che ci sono altri modi per sfogare il proprio dolore.

withoutexit ha detto...

ciao..se passi dal mio blog c'è qualcosa per te!
ora scappo che sono in ritardo per l'uni!
:)

unaveronica ha detto...

ciao anche io avevo letto qualche tuo post.scusa non riesco davvero a immedesimarmi in voi con problemi alimentari.Io non credo di averne o almeno se ce li ho non lo so.
...se pure i leggins ora mi stanno larghi io non so dare un perchè....io non conto calorie,non mi alleno,anzi tutto ciò che richiede sforzo fisico lo evito volentieri...il male colpisce sempre la testa poi si riflette sul fisico sullo spirito ecco ..questa è l'unica certezza che ho.
la mia diagnosi non la so fare