[..la chiamavano "fame d'amore", tante o meglio
troppe rinunce per chiunque fosse entrato in quel tunnel,
un tunnel in cui "il prossimo,il remoto, il passato e il futuro" non sarebbero più stati niente.
Amava le sue ossa, aveva incarnato la morte un po' per scomparire, un po' perchè senza l'amore di sua madre non poteva vivere.
Una lotta contro il cibo dittatoriale,
una mosca cieca in cui si continua a girare e rigirare.]

domenica 16 maggio 2010

"Morire.
Quante volte ci ho pensato.
Quante volte mi sono detta, xk non affondare quella lama un pò più profondamente nella pelle.
Quante volte ho guardato quelle vene desiderando di farle letteramente a pezzi,
come il dolore sta facendo con me.
Forse tuttora le guardo così.
Poi penso k una volta ho letto da qlk parte

"...ma tu sei trisite, e ciò dimostra che il tuo cuore è ancora VIVO."

tu non lo percepisci, ma anche quando stai cosi lui continua battare, e forse batte ancora piu forte, come se te lo facesse x dispetto.
So com'è quando non vedi più niente.
Ti guardi intorno: ci sono mille cose, magari bellissime o cmq c'è la vita.
Ma non è per te.
A te sembra tutto vacuo.
Insensato.
Niente ti desta interesse.
Solo quel dolore, cosi grande.
Così immeritato.

Ma lo dico anche a me stessa: poi PASSA.
Passa sempre.
E ti lascia con la corazza sempre più forte, più indurita.
Fino a quando non sarai TU a decidere k forse è meglio smetterla di starci dentro a quel dolore, che è diventato quasi di famiglia. "



[..un altro sorso di realtà
un altro boccone di nebbia,
un altro sogno infranto..


..dietro le quinte
di un mondo (quasi)perfetto..]

10 commenti:

priccina ha detto...

...sei una ragazza f a n t a s t i c a...lo scrivo qui e dappertutto, potessi anche sopra le nuvole. Ti abbraccio forte dolcissima mia...

Alice and my world ha detto...

Capelli morbidi...gira il coltello e lama e trafiggi il tuo dolore.

Io e Alice ti abbracciamo forte

sarah ha detto...

perfetto o no il sipario lo devi scostare.e devi farlo tu con le tue mani e con i tui piedi entrare..
non ti rallentare ancora:(
un dopo ci sara,oh si ..perche tu lo vuoi!e niente è ormai finche ci sei tu!finche il tuo cuore batte,hai ragione piccola mia:) sentilo,mettiti una mano sul cuore..sembra scoppiare quando si cerca di evadere a se stessi con strade sbagliate..lui sembra gridarti 'RICORDATI' e poi batte piu forte 'SONO VIVO,MI SENTI FIGHTER?SONO QUI ,SONO VIVO NN MI SOFFOCARE ANCORA'nn soffocare te stessa ancora.:'(
alla fine rimarra tutto solo un ricordo ma sta a noi decidere se bello o brutto..sta a NOI,sta a TE non al tuo dolore!ma alla tua vita amore.
ricordi che mi hai detto di nn credere alle coincidenze?
ecco.
sei viva,e questa nn è k una coincidenza?
oh no.

<3
ti stringo fortissimissimo.

FrammentoDiCristallo ha detto...

"...ma tu sei triste, e ciò dimostra che il tuo cuore è ancora VIVO."
Il nostro cuore è ancora vivo, ma noi? Noi siamo come addormentate, obbligate (dal mondo? Da noi? Dal nostro dolore?) in una boccia di vetro, di cui non riusciamo a percepire i confini.. perciò sempre ci troviamo a sbattere contro quella barriera trasparente, che ci impedisce di uscire e che distorce la realtà,facendoci vedere i problemi più grandi di quanto in realtà non siano..
Ma ci si può sempre svegliare, no? Ci dobbiamo riscuotere da quel torpore che impregna le nostre giornate e che fa sembrare tutto vacuo..

“Ma non è per te.
A te sembra tutto vacuo.
Insensato.
Niente ti desta interesse.
Solo quel dolore, cosi grande.
Così immeritato.”
Parole giustissime.. fino a questa mattina mi sentivo così. Esattamente..
tanti diversi e uguali dolori..

Passa.. O, almeno, passerà.. ricordiamocelo.

un abbraccio

IlFioreDelMale ha detto...

Non sai quanto mi ritrovo in queste parole.
Quel dolore che ormai è diventato parte di tutte noi, e che fatichiamo ad abbandonare, proprio perchè è l'unica cosa che ci fa sentire "vive".
Giorni fa ho scritto una piccola poesia a proposito dell'amore di un ragazzo che ti può far sentire viva attraverso la cortina di ferro che ti attanaglia il cuore, magari la posterò sul mio blog.
Per il desiderio di morire... anche io l'ho provato molte volte, però forse mi manca il coraggio di compiere l'atto estremo, o forse sono, per contrasto, troppo innamorata della vita... perchè io AMO ciò che mi sta intorno, l'unica cosa che odio è ME STESSA!
Un abbraccio...
IlFioreDelMale

CONTRA ha detto...

Eh si ti capisco..anchio ho quei periodi dove "tutto è insensato, inutile.." sono strani periodi che segnano..Ma specialmente portano dei cambiamenti..Si parla sempre di reagire..Però nn mi risparmierei mai quei periodi..Sono appunto corazza..Sono scelte..Sono cambiamenti..Sono crescita..
Sii forte, lo sei..Supera gli ostacoli e supera il dolore..

YoungGirl,Don'tCry ha detto...

Fighter, non so davvero cosa dire.
Grazie del commento, sei una persona stupenda.
Ieri è stato davvero difficile. E continua ad esserlo. Ma, infondo, so di non volere mollare. anche se a volte sarebbe la cosa più semplice da fare. Anche se a volte la prospettiva di chiudere gli occhi per sempre sembra essere la migliore. Anche se a volte fa così male che sarebbe l'unica cosa sensata da fare.
No, non dobbiamo arrenderci. no. Perchè non siamo qui per andarcene.

Hai msn? Mi piacerebbe parlare un po' con te.. :)

Un abbraccio grande.

mynameis... ha detto...

Ciao cara!
Come sento mie le tue parle..."Ci sono mille cose,magari bellissime o comunque c'è la vita.Ma non è per te...Niente ti desta interesse"

Non so se ci sto mettendo tutte le mie forze,quel che è certo è che non voglio annegare...

Blondie ha detto...

ti abbraccerei così forte..
come capisco..!
a volte vorresti farla finita..
a volte farti del male pensi sia la cosa che forse può alleviare le tue pene..ma fidati..quando poi riguarderai i segni, sono incanllabili, anche dopo anni..e sono segni che porterai sempre con te..
uccidi un cuscino uccidi un orsacchiotto uccidi una foto un cellulare..ma segnare il tuo corpo..te ne pentirai a vita..

io si sono dimagrita tesoro, e ci sto risucendo anche perchè cerco di tenermi semrpe attaccata un pezzetto di serenità..ho toccato il fondo più di una volta e sicuramente lo toccherò ancora, ma con la speranza!

io cmq faccio colazione con una bella tazza di caffè e un bicchiere di succo, verso le 9 un'altro caffè..a pranzo mi concedo qualcosa di più, ovvero mi concedo anche quelache carboidrato, tipo una fetta di pane o un cracker..poi ovviamente evito cose grasse, dolci e schifezze..bevo un litro e mezzo se non di più di acqua al giorno(faccio pipì miliardi di volte)..la sera solo verdura e se mia madre rompe mangio magari un pezzettino infimo di carne, pesce o quel che è..niente pane!
poi condimenti niente sale..zero..pepe piuttosto che aiuta il metabolismo e anche aceto..e olio se proprio un cucchiaino piccolissimo!

un abbraccio tesoro

Leda ha detto...

tu sei viva dolcissima fighter...straordinariamente viva...
quelle parole, così taglienti così profonde come quel taglierino dannato che per quasi due anni è stato il mio unico amore, che ancora qualche notte immagino a entrarmi nella pelle insieme col sale che ci mettevo sopra - e quel suo sapore fortissimo, quel piacere quasi sessuale...
quante volte ho ricordato, quante volte ancora mi manca, quante volte entrerei in un negozio e mi comprerei un taglierino e mi riempirei le braccia di sangue solo per sentire ancora quella dolcezza, ma so -oh, se lo so, e mi manca da morire- che quel piacere non ritornerà mai più, come un bacio e un momento che sepolti dal tempo muoiono un poco di più ogni volta che ricordi.
é tanto difficile e doloroso lasciarlo andare. molte notti piango questo mio amore e lo chiamo, ma lui non ritorna da me...
posso solo sperare che arriverà un altro amore. nessuno mi ha mai voluta con sè, nessuno mai mi ha detto :-sei bella- nessuno mai che non fosse una lama o una sigaretta mi ha presa e mi ha baciata e mi è entrata dentro...
eppure, la mia grande speranza è che un giorno questa persona ci sia, e mi ami lo stesso, anche se sono ingrassata ancora e ora peso 44 chili e 6, anche se ho un passato di sangue.
e anche se non verrà, quella persona, anche se come è sempre stato finora non amerò e non sarò amata da nessuno, verrà un altro amore, un'altra così forte pulsione, ma stavolta, anzichè per la morte, io confido che sarà per la vita.
rimarrà sempre in noi il ricordo di quella lama che fa stare così bene. ma quando cominci a cambiare, sai che se anche lo rifacessi non sentiresti più quello che sentivi prima.

quella parte di noi non è che un arto incancrenito che pur con rimpianto dobbiamo lasciar andare per passare oltre quel fiume rosso che ci separa dal giardino della nostra gioia(e un giorno, stellina, esso sarà tuo, te lo prometto)